Giovedì, 29 Giugno 2017 08:15

Oristano

Vota questo articolo
(1 Vota)
Una delle 4 storiche province della Sardegna,
Oristano oggi ha qualcosa da farsi perdonare Sembra costantemente una città in fuga dalla sue possibilità.
La sua nascita si fa risalire al 1070, quando proprio da una fuga, gli abitanti della antica Tharros, si spostarono verso l’ interno per scappare dalle continue scorribande dei Saraceni che infestavano la zona costiera.

Molte costruzioni di allora sorsero grazie alla distruzione delle antiche case di Tharros. le cui pietre furono spostate per avere nuova vita in quella che sarebbe diventata Aristanis, la città tra gli stagni. Una città intera che si sposta con le sue case, per una decina di km, solo per fuggire e cercare di salvaguardare la propria vita.

Poi Oristano è cresciuta fino a diventare nel periodo mediovele una delle città più importanti dell’ Isola. E’ diventata prima una fiorente cittadina, capitale del Giudicato di Arborea e poi simbolo della resistenza, alla invasione spagnola, con la sua Giudicessa Eleonora di Arborea. Oristano è stata capace di creare un sistema economico-culturale all’ avanguardia con una legislazione unica nel suo genere e presa come esempio in tutta Europa per i secoli a venire.

La Carta de Logu, divenne il sistema legislativo anche dopo la conquista spagnola, di tutta la Sardegna, rimanendo in vigore per secoli, fino al 1827, anno in cui venne sostituita dal codice civile emanato da Carlo Felice. Oristano era una città di mura e torri, di palazzi grandiosi e di bellissime chiese. Di tutto questo, oggi è rimasto ben poco. La Torre di Mariano, in Piazza Roma, risalente proprio al 1290, e Piazza Eleonora, principale piazza degli Oristanesi che commemora proprio la sua “Regina” più amata. Qualche bel palazzo e le caratteristiche vie del centro; Il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta col suo meraviglioso campanile trecentesco e il vicino Convento e Seminario.

Oristano città in fuga costante che ritorna in se solo poche volte all’ anno e in particolare in occasione della sua manifestazione più importante, la Sartiglia, la corsa alla Stella. Si tratta di una manifestazione che risale a 500 anni fa e che ogni anno, nel periodo di Carnevale, fa rinascere l’ orgoglio degli oristanesi che si ritrovano a tifare i cavalieri divisi in gremi, che sfidano le difficoltà di una vita cercando di infilzare una Stella. Il numero elevato di “Stelle” è di buon auspicio per l’ anno in corso e per quello che verrà fino alla prossima edizione.

La Sartiglia è qualcosa di più di una semplice sagra popolare; Come tutte le principali sagre della tradizione Sarda, è un modo per ricompattare gli animi verso la realizzazione di un obiettivo comune. La Sartiglia ha permesso negli ultimi anni una rinascita di Oristano. Ha consentito di bloccare in parte la “grande” fuga da una città che purtroppo non regala nulla alle nuove generazioni. Ha fatto capire anche agli oristanesi che puntare sulla tradizione, sulla cultura e sul turismo è la chiave per il futuro. Sembrano banalità ma non lo sono, se si pensa che a tuttoggi, manca del tutto un sistema di trasporti degno di tale nome.

Oristano ha un piccolo aeroporto che mai ha funzionato; rifinanziato più volte, è sempre rimasto fermo, senza mai vedere un volo carico di turisti; stesso discorso per il porto, considerato uno dei più interessanti ma mai reso disponibile per traffico passeggeri. Oristano città in fuga che sembra non voler cogliere le mille opportunità che la Sardegna, la sua parte dell’ Isola, le ha regalato.

Una costa meravigliosa, fatta di scogli e spiagge fantastiche, ancora oggi fortunatamente poco sfruttate dal turismo di massa. Oggi la speranza di Oristano è che i suoi Giganti di Monte Prama, scoperti nella vicina Cabras, possano far rivivere gli antichi splendori della città di Mura e di Torri. Una nuova città di Eleonora è il Sogno realizzabile cui gli Oristanesi dovrebbe puntare per fermare una città in fuga da se stessa. In tanti aspettano di poter visitare le meraviglie che Oristano e il suo territorio possono offrire anche ai turisti più esigenti.

Altro in questa categoria: « Cagliari Sassari »

Login



Se vuoi pubblicizzare le tue strutture turistiche registrati

Create un account

Eventi & manifestazioni

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

B & B - Agriturismo - Hotel - Casa vacanze in Sardegna



Se vuoi pubblicizzare le tue strutture turistiche registrati

Create un account