Giovedì, 29 Giugno 2017 14:10

Sassari

Vota questo articolo
(2 Voti)
Sassari, seconda città della Sardegna, con i suoi 130.000 abitanti e eterna rivale di Cagliari.
All estremo nord l’ una e all’ estremo sud la seconda.
Il campanilismo è sempre stato forte con i “tattaresi” che considerano Sassari come la città sarda più bella e antica e i “casteddai” che si ergono a unici detentori di tanti primati.

In realtà le sorti di queste “capitali” di Sardegna sono simili nel loro essere stati nella storia territori in mano ai conquistatori; quelli che arrivavano dal Nord e dalla Spagna e altri che arrivavano dal nord Africa e dalla stessa penisola spagnola. I mari in quei tempi brulicavano di pirati e conquistatori e il popolo sardo, forse troppo supinamente, aveva subito gli assalti costieri ritirandosi nella parte più interna e protetta del’ Isola.

A Sassari, quindi, come a Cagliari hanno imposto la propria legge i fenici, i romani, i pisani, i genovesi, gli aragonesi, gli austriaci, i Savoia,...fino all’ Unità d’ Italia che in realtà poco aveva cambiato in termini di libertà del popolo sardo.
Di queste genti Sassari conserva ancora oggi, varie testimonianze nella architettura cittadina, in particolare nel centro storico, la parte vecchia e più interessante dal punto di vista turistico.

Poco è rimasto della antica cinta muraria e del castello aragonese, demoliti già nel ‘800, mentre testimonianze sufficienti si possono vedere nei palazzi signorili del centro, alcuni risalenti al ‘400, come Casa Ferri e Casa Re Enzo, in via Vittorio Emanuele II, oppure il bel Palazzo Civico e il Palazzo di San Sebastiano, risalenti al ‘800; nelle chiese, come il Duomo risalente al ‘400, e l’ annesso museo del Tesoro, e ancora la Chiesa di Sant Antonio Abate e quella di San Pietro in Silki…

Quindi tesori cittadini che rendono Sassari una bella città, ricca di storia e di Tradizioni, come la Secolare Cavalcata Sarda ( nel mese di Maggio quasi in gara col Sant Efisio di Cagliari) e la Discesa dei Candelieri che si celebra il 14 Agosto, attirando migliaia di turisti oltre a tutti i sassaresi che vivono in città o che rientrano per queste occasioni.

Sassari è una città sempre viva dal punto di vista della cultura e la rivalità con Cagliari anche in questo ha aiutato. Sassaresi sono Antonio Segni, presidente della Repubblica italiana dal 1962 al 1964; Enrico Berlinguer segretario del partito comunista dal 1972 fino alla sua morte e Francesco Cossiga, presidente della Repubblica dal 1985 al 1992.
Frutto probabilmente della prestigiosa Università di Sassari, che si contende sempre con Cagliari il primato dei laureati sardi.
Cagliari vantava il primato nello sport e in particolare con la squadra di Calcio in serie A; Sassari negli ultimi anni è cresciuta anche da questo punto di vista, riuscendo nel miracolo sportivo di vincere scudetto e coppe con la sua Dinamo, squadra ormai stabilmente ai vertici del Basket italiano.

E’ un continuo rincorrersi e superarsi in una sfida stimolante che negli ultimi anni ha visto crescere il flusso turistico grazie agli investimenti importanti negli aeroporti vicini ,come Olbia e Alghero che servono il nord dell’ Isola e quindi Sassari e Provincia, così come l’ aeroporto di Elmas ha contribuito a far crescere il turismo in tutta la provincia di Cagliari.

Sassari è riuscita a ritagliarsi i suoi spazi grazie non solo alla bellezza della sua città, ai flussi turistici che invadono in estate la sua costa con le sue belle spiagge, ma anche e soprattutto per lo sviluppo culturale frutto dei sacrifici nelle menti più illustri sfociate nel mondo della politica che probabilmente la città rivale non ha mai avuto. L’ università di Sassari attira studenti da tutta l’ Isola e ogni anno di più richiama studenti e studiosi da tutte le parti del Mondo.
Probabilmente qualcosa negli ultimi anni è cambiata e Sassari come Cagliari sta crescendo, orientando l’ antica rivalità verso un obiettivo comune di rinascita di tutta la Sardegna.

Ogni anno più di 600 nuovi dottori si laureano nelle varie Facoltà della Università di Sassari; più di 1000 in quella di Cagliari, qualche centinaio nelle facoltà di Oristano e Nuoro.

L’ obiettivo è che le menti migliori della Sardegna, quelle giovani e dinamiche che possono cambiare le sorti economico-sociali di un intero popolo, riescano a trovare i giusti sbocchi professionali senza spostarsi dalla Sardegna.
Ancora oggi, purtroppo tanti giovani e meno giovani sono costretti ad emigrare all’ Estero alla ricerca di un futuro migliore.

Sassari negli ultimi anni è riuscita a trattenere qualche “figlio” in più rispetto al passato.
Il Sogno è che finalmente si riesca a utilizzare l’ immenso patrimonio naturale e culturale che la Sardegna intera mette a disposizione dei suoi abitanti, per vivere, tutti, dignitosamente nel nostro paradiso terrestre.

Altro in questa categoria: « Oristano Nuoro »

Login



Se vuoi pubblicizzare le tue strutture turistiche registrati

Create un account

Eventi & manifestazioni

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

B & B - Agriturismo - Hotel - Casa vacanze in Sardegna



Se vuoi pubblicizzare le tue strutture turistiche registrati

Create un account